• facebook
  • twitter
  • Instagram
Expo We

We is not only me.
Una rete mondiale di donne per "Nutrire il pianeta"

Ricetta per la vita

Ogni donna, qualunque sia la sua professione, la sua storia, la sua provenienza, può partecipare a WE, presentando qui la sua Ricetta per la vita e contribuendo, insieme a noi, alla costruzione di un grande patrimonio collettivo di emozioni, idee, buone pratiche e ingredienti per la vita.

Cucinare per i figli

Cucinare per i figli / Ricetta per la vita di Christina Mendonça Koster :

"Quando novembre arriva, arriva anche l'odore delle prime raccolte di mais. Grazie a mia madre, posso raccontarvi la storia che ha segnato la mia vita presentandovi il curau, una miscela di amore e gratitudine verso la vita. La polenta di mais in casa mia rappresentava l'amore di mia madre per i suoi cinque figli: eravamo tutti riuniti ed affiatati, ognuno aveva un compito da svolgere con entusiasmo. Le spighe di mais portate a casa dai fratelli più grandi venivano sbucciate dai mezzani mentre il più piccolo doveva solo dire alla madre che i compiti erano stati completati. Noi bambini davamo sfogo alla nostra fantasia cercando di indovinare quale fosse l'ingrediente che Donna Maria utilizzava per raddolcire il curau, pensavamo al miele delle api Jataí, ricavato dagli alberi di fiori di arancio. Aspettavamo che il giorno volgesse al termine perchè il giorno che stava per nascere ci portava una sorpresa, le polpettine di mais fatte con gli avanzi delle spighe di mais."

Gli ingredienti:

pannocchie di mais, preferibilmente con dei grani più maturi e grandi 7
latte intero bio 1,5 l
zucchero di canna bio a piacere/lattina di latte condensato 1
cucchiaio (da caffè) di sale 1
cannella a piacere per guarnire q.b.

 

Mingau de milho verde (Curau)-Polenta dolce con canella / Italia

Come si prepara:

Mingau de milho verde (Curau)-Polenta dolce con canella. Dopo aver tolto la paglia e la peluria, tagliare le due estremità. Togliere i chicchi con un coltello. Battere il mais con il latte in un frullatore. Sbattere il composto fino a che sia liscio e omogeneo. Quindi utilizzare un colino per rimuovere la polpa. Per condire la polenta aggiungere il latte condensato e il sale (o 1/2 tazza di zucchero di canna bio). Mescolare e versare nella pentola preferibilmente con il fondo spesso e mettere sul fuoco. Cucinare lentamente per 20 minuti circa, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno finchè la polenta non si addensa. Mettere il composto ancora caldo su un piatto da portata e cospargere con la cannella. Servire immediatamente se la si vuole mangiare calda, oppure, dopo che si è raffreddata, metterla in frigorifero per circa 2 ore e dopo solidificazione la si può servire tagliata a fette.

Ricette correlate

Profumo di speranza

di Micaela Miletta Cossa

Amo particolarmente questa ricetta perché è stata la prima che ho pubblicato sul mio blog,...

Facciamo cucinare i bimbi

di Lettore Lettore Corriere Cucina

Questa ricetta è nata per utilizzare il pane raffermo avanzato, ma soprattutto per coinvolg...

Madame Milouse vive in una minuscola abitazione haitiana con i suoi cinque bambini, la sore...